Da un’altra angolazione

Da un’altra angolazione

A lei l’Italia della pallavolo si è aggrappata nel momento più complicato del rapporto tra Paola Egonu e la maglia azzurra. Per Ekaterina Antropova l’esordio in nazionale a vent’anni è stato con una maglia da titolare all’Europeo e tante aspettative. «Ma non per me. Io ho cercato di vivere la parte bella di quello che stava succedendo. Il mio ruolo? Mi sento più sicura da opposta anche se a me piace lavorare e migliorarmi e se qualcuno mi insegna a giocare schiacciatrice ricevitrice, io ci sono»

Lady Oscar

Lady Oscar

A un passo dalla qualificazione all’Olimpiade di Parigi, Valentina Gottardi ha chiuso lo scorso anno con tre dei riconoscimenti internazionali assegnati dalle giocatrici del circuito. «Lavoriamo per salire l’ultimo gradino, per andare ai Giochi e arrivare pronte. Non vogliamo solo partecipare ma giocarci anche le nostre carte»

Giochi senza limiti

Giochi senza limiti

È tra gli allenatori emergenti della scena mondiale, è preparato e ambizioso. L’ex schiacciatore polacco Michal Winiarski, che per tre stagioni giocò a Trento, deve anche all’Italia la sua formazione. «Al fianco di Piazza ho studiato alla migliore università. In Polonia speriamo di vincere la Cev, con la Germania sogniamo di fare una grande Olimpiade»